FacebookTwitter

Il contratto di traduzione

By

Share On GoogleShare On FacebookShare On Twitter

La traduzione del proprio libro in altre lingue sta prendendo piede e gli scrittori si interrogano su come impostare il rapporto con il traduttore che trasformerà la loro opera in un libro appetibile sul mercato internazionale.
In particolare si chiedono come scegliere un professionista serio e affidabile e come regolamentare il lavoro che svolgerà.

 

La scelta del professionista

Si può chiedere al traduttore di inviare il proprio curriculum, referenze e campioni di testi già tradotti. È più raro che gli si chieda di sottoporsi a una prova di traduzione, che comporta un notevole dispendio di tempo da parte del professionista.

Le principali caratteristiche da verificare sono:

Scelto il traduttore più adatto e concordati tempi, compensi e modalità della collaborazione, le parti possono tutelarsi reciprocamente firmando un accordo, soprattutto se lavorano insieme per la prima volta.

Ecco un contratto tipo, equilibrato nei diritti e nei doveri, che l’autore può sottoporre al traduttore.
Poiché il testo della quinta di copertina può diventare la descrizione del libro sui siti di vendita online, consiglio di farlo tradurre, insieme alla propria bio-bibliografia, anche se non si prevede di stampare il libro in formato cartaceo.

 

Il contratto di traduzione tipo

Luogo e data

Sono lieto di affidarle la traduzione dal … al… della seguente opera, di cui sono l’autore:

TITOLO DELL’OPERA

Con il presente contratto, lei si impegna:

1) a consegnare la traduzione completa, riveduta e pronta per la stampa secondo le norme tipografiche e redazionali allegate a questo contratto, entro il termine del…
Trascorso questo termine, il presente accordo si intende decaduto, salvo differenti intese. La traduzione dovrà essere assolutamente integrale – salvo mia diversa indicazione – e riprodurre i medesimi “a capo” dell’originale;
2) a restituire il testo originale dell’opera, se fornito in forma cartacea;
3) a tradurre, allo stesso compenso di cui al par. 6, la quarta di copertina e le notizie bio-bibliografiche sull’autore che le venissero inviate insieme al testo;
4) inoltre lei cede al sottoscritto qualsiasi diritto relativo all’impiego e allo sfruttamento della sua traduzione per la durata di anni venti, e quindi anche il diritto di utilizzarla in altre forme, che non quelle di libro, quali riproduzioni anche parziali su quotidiani o periodici, televisione, radio, cinema, mezzi di comunicazione elettronica e a qualsivoglia titolo digitale;
5) nella pagine relativa alle indicazioni di copyright comparirà il suo nome in qualità di traduttore;
6) a compenso di quanto sopra, lei riceverà un forfait di euro… al lordo delle ritenute di legge. I pagamenti avverranno secondo il seguente schema:…
7) nel caso di pubblicazione cartacea, le invierò due copie gratuite dell’edizione;
8) non procederò al pagamento se la traduzione non sarà completa in ogni sua parte e accompagnata dal materiale richiesto.

Lieto di questa occasione di collaborazione, la prego di restituirmi copia della presente da lei firmata in originale in segno di accordo.

Con i migliori saluti,
L’autore
Indirizzo e dati identificativi

Per accettazione
Il traduttore
Indirizzo e dati identificativi

 

Cessione del diritto d’autore e correzione delle bozze

La durata massima della “cessione del diritto di sfruttamento economico” delle opere dell’ingegno, alla cui categoria appartengono anche le traduzioni, è fissata per legge in vent’anni. Vale per tutte le opere dell’ingegno, lo dico per inciso.

Se l’autore lo ritiene, può aggiungere al contratto standard la richiesta che il traduttore riveda le bozze impaginate prima della pubblicazione, per correggerne eventuali errori. Questo è utile nel caso l’autore sia poco o per nulla ferrato nella lingua di destinazione.

Per ulteriori dubbi o richieste e per condividere la vostra esperienza contattatemi o lasciate un commento.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Buone prassi per il self-publishing | Autopubblicarsi - […] all’impostazione corretta del paratesto e dei metadati, dalla scelta di un editor, di un traduttore o di un grafico…

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *